Vieni a Mantova

MantovaIl LABORATORIO DI PEDAGOGIA (che porta il nome di un grande maestro e Direttore Didattico mantovano scomparso da poco: PIERO PASOTTI che lo ha fondato una decina di anni fa) avvia da quest’anno l’iniziativa

SETTEMBRE PEDAGOGICO MANTOVANO  presso CASA NUVOLARI, sede della CASA EDITRICE MANTOVANA IL RIO, Via Rimembranze 1, Mantova.

SONO INVITATI I DIRIGENTI SCOLASTICI E I DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA PROVINCIA DI MANTOVA E DI TUTTA LA LOMBARDIA.

Sono programmati tre incontri di autori e studiosi di problemi educativi, scolastici e non, che hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche e riflessioni per farne motivo di formazione per gli insegnanti.

VENERDI’ 16 SETTEMBRE ore 15.00 – 18.00 presentazione “ACCANTO AL BAMBINO” con l’autore don Aldo Basso, psicologo, mantovano, a lungo responsabile dell’Ufficio scuola della Curia e formatore degli insegnanti delle scuole dell’infanzia ed elementari. Il testo racconta di molte delle sue esperienze di “cura” e dei suoi studi sulle relazioni affettive dei bambini. Dialoga con lui Giampaolo Zapparoli, Direttore Didattico assai noto in provincia di Mantova.

SABATO 17 SETTEMBRE ore 9.30 – 12.30, l’Educazione civica: presentazione di esperienze significative realizzate nelle scuole fatte oggetto di osservazione da parte degli “esperti” e del libro “A SCUOLA DI EDUCAZIONE CIVICA“, interviene Mario Falanga, docente dell’Università di Bolzano e Graziano Biraghi, curatore dell’opera e presidente della coop. ECOGESES che ha editato il volume.

Il volume assai ampio e ricco di esperienze e di riflessioni sul tema dell’insegnamento dell’EDUCAZIONE CIVICA introdotta nella Scuola dalla Legge 92/2019.

L’Associazione Italiana Maestri Cattolici (AIMC) delle regioni del Nord del Paese ha seguito i progetti e le innovazioni con cui le scuole hanno cercato di introdurre questa forma particolare di “educazione sociale” e ha voluto approfondire il tema con alcuni professori universitari, dirigenti, docenti e formatori.

Il SETTEMBRE PEDAGOGICO MANTOVANO si concluderà SABATO 17 settembre ore 15-17.30 presso la Sala riunioni del Museo Etnografico di Rivalta, gentilmente concessa dal Comune di Rodigo, al Porticciolo dei pescatori di RIVALTA SUL MINCIO, dove verrà effettuata la premiazione del CONCORSO LETTERARIO “… CI RACCONTI UNA STORIA?” riservato ai docenti delle scuole di ogni ordine a grado che hanno scritto testi narrativi o poetici per i loro allievi.

Il Presidente della Commissione che ha assegnato il premio, MICHELE AGLIERI, docente di Pedagogia alla Università Cattolica di Milano, introdurrà la cerimonia con una prolusione che affronterà i temi della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, la funzione educativa della narrazione e l’importanza della lettura promossa dagli insegnanti.

Seguirà visita al Museo, rinfresco per gli autori ed i partecipanti, e gita in barca ad energia solare sul lago Superiore

(il Mincio) “Non molto ha corso, ch’el trova una lama, ne la qual si distende e la ’mpaluda; e suo di state talor essere grama.”, Divina Commedia, INFERNO, Canto XX)

Iscrizioni, anche per una sola delle iniziative: https://forms.gle/jLCpzWp1Jmvx1mP66
Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Scarica: locandina, Programma Accanto al Bambino, Programma A scuola di Educazione civica, Premiazione Concorso letterarioComunicato stampa

A scuola di Educazione civica

In primo piano

Copertina1G. Biraghi, M. Cagnetta (a cura di), A scuola di Educazione civica, Ed. ECOGESES, Roma 2022, pp. 366, €. 18.00.

A scuola di Educazione civica”, è la nuova opera editoriale che raccoglie gli interventi di insegnanti, dirigenti scolastici, dirigenti tecnici e docenti universitari con lo scopo di approfondire le questioni in ordine all’insegnamento dell’Educazione civica negli istituti scolastici e favorire l’avvio di percorsi di ricerca con il coinvolgimento attivo dei docenti nella costruzione di curricoli.
Il libro nasce dal cammino che l’AIMC delle regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige e Veneto, con la collaborazione della Cooperativa E.CO.G.E.S.E.S., ente promosso dall’AIMC, hanno condotto nei primi due anni di introduzione della normativa alla ricerca di possibili itinerari e delle questioni emergenti nelle scuole e nella didattica in ordine ai fini dell’insegnamento di Educazione civica.

Il libro raccoglie i contributi di: Bassotto Italo, Bellingreri Antonio, Betti Francesco, Calidoni Paolo, Cappelletti Anna Maria, Castoldi Mario, Chiarle Angelo, Corradini Luciano, Falanga Mario, Guasti Lucio, Ghidinelli Giovanni, Maccario Daniela, Moliterni Pasquale, Perla Loredana, Rocca Antonio, Rondanini Luciano, Santerini Milena, Scirea Silvana, Spadoni Marilena, Tartaglino Emilio Mario, Testone Bianca, Toscani Donata, Triani Pierpaolo, Vezzosi Disma.

Vedi Indice

E’ possible acquistare il libro al Libreria online della Cooperativa Ecogeses

Educazione civica digitale. Un’ipotesi per la scuola primaria

APG_Infografica-aree-scaled

Educazione civica digitale. Un’ipotesi per la scuola primaria”, continua il corso sperimentale per le scuole lombarde

Dal mese di novembre 2021 è attivo il progetto sperimentale di ricerca-intervento sulla formazione alla cittadinanza digitale nella Scuola Primaria, progettato e realizzato grazie al dialogo tra il Corecom Regione Lombardia e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, tramite i suoi centri di ricerca sui media e la comunicazione (OssCom) e Cremit. Secondo i suoi aspetti principali, la cittadinanza digitale si può declinare come insieme di diritti e di responsabilità, come identità e come partecipazione. Si rende necessaria una formazione docente in grado di tener testa a tale fermento di trasformazioni (dalla legge n.92 del 20 agosto 2019 alle Linee guida del 2020) basata sull’aggiornamento continuo, anche in chiave digitale, al fine di permettere agli studenti di essere cittadini digitali: da consumatori passivi a consumatori critici e produttori responsabili. Per maggiori informazioni e conoscere il Mooc offerto ai docenti coinvolti all’interno di questo percorso, visitate il sito del CREMIT dove si trovano tutte le informazioni per la partecipazione al progetto.